Il futuro delle protesi con la stampa 3D

La recente diffusione delle stampanti 3D ha reso possibile lo sviluppo, la produzione e la diffusione di protesi create ad hoc. Le classiche protesi hanno costi molto elevati, tanto da renderle quasi un lusso, e il processo di realizzazione può richiedere da settimane a mesi. L'uso della stampante 3D ridurrà notevolmente i costi e i tempi di realizzazione.

Le protesi sono oggetti personali e ognuna deve o dovrebbe essere realizzata su ordinazione o al massimo adattata leggermente alle esigenze di chi le indossa. Spesso con le normali protesi questo non è sempre realizzabile, mentre con la stampa 3D protesi personalizzate alle proprie esigenze diventano sempre più accessibili anche per i loro costi contenuti. La possibilità di progettare e stampare una protesi nelle strutture locali senza doversi appoggiare alle grandi case produttrici sta rapidamente diventando una realtà.

Dobbiamo inoltre considerare che ogni protesi ha una durata di circa cinque anni e quindi diventa un grande onore economico. La progettazione e la creazione attraverso la stampa 3D delle protesi consente a milioni di persone in tutto il mondo di ottenere i benefici di questa nuova tecnologia.

Stanno nascendo anche iniziative opensource, come The Enable Community Foundation, che permetteranno a chiunque in possesso di una stampante 3D di creare le protesi, come per esempio quella di una mano. Questa organizzazione, grazie alla rete globale di volontari appassionati che la compongono, è infatti in grado di realizzare una mano al costo di soli 50$.  

Nel prossimo futuro, le protesi potranno essere perfettamente integrate nella vita quotidiana di coloro che ne hanno bisogno con il minimo sforzo. Le nuove tecnologie di scansione e modellazione del corpo sviluppate da aziende come la Body Labs consentono di creare arti e protesi modellate direttamente sulla struttura fisica del paziente, rendendole così più adatte e dall'aspetto più naturale.

Inoltre, le stampanti 3D sono compatibili con molti nuovi materiali, ad esempio il titanio, aumentando così la durata e la resistenza. Nel prossimo futuro le protesi diventeranno più confortevoli grazie ai multi-materiali e ai metodi di stampa che consento che creare protesti più naturali e che meglio si interfacciano con il corpo umano.